TECNOLOGIA ALL'AVANGUARDIA
PER UNA PRODUZIONE SOSTENIBILE.


Il nostro obiettivo è mirato alla salvaguardia dell’ambiente, alla tutela della biodiversità e al risparmio idrico. La nostra stazione metereologica unita a un sistema di irrigazione ad ala gocciolante autocompensante e alle sonde per il controllo dell’umidità del terreno consentono di ottimizzare al meglio i consumi d’acqua e di decidere se e quando eseguire i trattamenti antiparassitari per una maggiore efficienza nel rispetto dell’ambiente.

L'inerbimento come risorsa per la buona agricoltura

La cronica scarsità di sostanza organica che caratterizza la maggior parte dei terreni del sud Italia, è il primo processo che porta alla graduale desertificazione dei suoli. Per evitare questo, Fruitsland ha deciso di adottare la tecnica dell'inerbimento artificiale temporaneo. Utilizziamo una miscela di sette essenze differenti appartenenti a diverse famiglie( graminacee, leguminose, crucifere), ognuna delle quali ha specifiche caratteristiche per il miglioramento della fertilità del suolo, l'incremento della biodiversità (offrendo riparo a molti insetti utili) e la riduzione della liscivazione degli elementi nutritivi naturalmente presenti. La presenza di sostanza organiza nel suolo è fondamentale, in quanto in grado di indurre una maggiore resistenza delle piante alle fitopatie ed un miglioramento della struttura del suolo, determinando una maggiore velocità di penetrazione dell'acqua che consente di evitare ruscellamenti e ristagno in superficie, deleteri durante il periodo di maturazione delle uve.

image

Condizioni climatiche
sempre sotto controllo

Tre stazioni metereologiche ci permettono di avere sempre sotto controllo le condizioni climatiche, per decidere se eseguire o meno il trattamento con risparmio economico e una migliore sostenibilità ambientale. Viene inoltre calcolata la quantità di acqua assorbita giornalmente dalle piante per una migliore efficienza della risorsa idrica. Attraverso il calcolo dell'evapotraspirato è possibile calcolare quanta acqua si deve distribuire con la singola somministrazione, evitando sprechi e dispersione della stessa e degli elementi nutritivi presenti nel suolo, con un sensibile miglioramento della sostenibilità ambientale.

Innovativo sistema di irrigazione,
grandi performance e consumi ridotti.

L'impianto di irrigazione è del tipo ad ala gocciolante autocompensante con bassa portata (4l/h) e a bassa pressione di esercizio, per una distribuzione uniforme dell'acqua e una bassa quantità di energia per l'estrazione dai pozzi grazie alla pressione di esercizio pari a 1 bar.Attraverso le analisi del suolo e delle foglie (peziolare) si può calcolare il reale fabbisogno nutritivo delle piante che poi sarà distribuito attraverso il banco di fertirrigazione durante l'intero ciclo colturale. Quest'ultimo è un sistema di valvole, pompe e dosatori in grado di distribuire la soluzione nutritiva alla medesima concentrazione dal primo all'ultimo litro d’acqua.